servizi di patronato - certificazione isee

Certificazione ISEE

Cos'è la certificazione ISEE

La certificazione ISEE è "l'indicatore della situazione economica equivalente" o - più semplicemente - il nuovo "metro reddituale" necessario per richiedere tutte le seguenti prestazioni:

  • contributo affitto al Comune;
  • assegno per il nucleo familiare con tre figli minori;
  • assegno di maternità;
  • asili nido e altri servizi educativi per l'infanzia;
  • mense scolastiche;
  • prestazioni scolastiche (libri scolastici, borse di studio, etc...);
  • agevolazioni per le tasse universitarie;
  • prestazioni del diritto allo studio universitario;
  • servizi socio sanitari domiciliari;
  • servizi socio sanitari diurni, residenziali, etc...;
  • agevolazioni per servizi di pubblica utilità (telefono, luce, gas);
  • altre prestazioni economico assistenziali fornite da Comuni, Regioni ed ASL;
  • bonus gas e energia elettrica.

La prestazione è gratuita.

Documentazione necessaria

Per presentare la certificazione ISEE è necessaria la seguente documentazione:

  • stato di famiglia in carta semplice (più eventuali persone fiscalmente a carico non indicate su di esso);
  • dati anagrafici e codice fiscale di ognuno;
  • fotocopia carta d'identità o documento valido del dichiarante;
  • tutti i redditi - sempre per ognuno - rappresentati dal Modello CUD e dal Modello 730 per i dipendenti e i pensionati, dal modello UNICO per imprese (ed altri casi), per tutto l'anno solare precedente (dal 01/01 al 31/12);
  • per le aziende, il valore dei beni ammortizzabili (così come risultante dal libro dei cespiti) al 31/12 dell'anno precedente;
  • certificazione (redatta dall'istituto di credito) delle consistenze patrimoniali mobiliari di ognuno (azioni, fondi comuni, libretto postale, coop, a risparmio, c/c bancario, postale, etc...);
  • totale dei premi per assicurazioni sulla vita complessivamente versati entro il 31/12 dell'anno precedente (sempre per ognuno e soltanto nel caso in cui sia esercitabile il diritto di riscatto);
  • visura catastale, sempre per ognuno, di ogni immobile o terreno di proprietà;
  • se la casa di abitazione non è di proprietà, contratto di locazione registrato;
  • valore del debito residuo di mutui contratti per l'acquisto o la costruzione degli immobili posseduti (da ogni persona presente sullo stato di famiglia) al 31/12 dell'anno precedente;
  • se all'interno del nucleo si trovano degli invalidi superiori al 66%, fotocopia del documento che lo prova (ad es.: documento Commissione Inv. Civ.).

A chi rivolgersi

Luisella Borsi
tel.: 019/801942
e-mail: luisella.borsi@cnasavona.it

Paola Bertolotto
tel.: 019/801942
e-mail: paola.bertolotto@cnasavona.it