A seguito dell'attuazione del Piano Regionale di Prevenzione 2014/2018, l'Azienda Ligure Sanitaria (ALISA), unitamente alla Capitaneria di Porto, all'INAIL ed alle ASL territoriali, ha predisposto i Piani Mirati di Prevenzione per il settore dell'edilizia e dei porti turistici (per ulteriori informazioni potete consultare la pagina http://www.alisa.liguria.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1211:piani-mirati-di-prevenzione-pmp&catid=12:contenuti&Itemid=592).

In considerazione di quanto sopra, gli Organi di Vigilanza avvieranno nei mesi seguenti in modo sinergico un'attività combinata di assistenza e di vigilanza alle imprese dei succitati settori, per garantire la trasparenza dell'azione pubblica ed una maggiore consapevolezza da parte dei datori di lavoro dei rischi e delle conseguenze dovute al mancato rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro.

Nell'ambito di quanto previsto per il piano denominato "Attrezzature in Edilizia" sono state elaborate delle schede informative e di autocontrollo per le seguenti attrezzature: gru a torre, mini pala caricatrici e piattaforme di lavoro elevabili (PLE).

Per la visualizzazione delle schede potete consultare il sito: http://www.alisa.liguria.it/index.php?option=com_docman&view=docman&Itemid=593

Dal 1° luglio gli Organi di Vigilanza provvederanno ad avviare la vera e propria fase di controllo che prevede, per un numero rappresentativo di aziende, la richiesta di documentazione aziendale mediante l'invio di specifiche schede. Le aziende dovranno provvedere alla restituzione di quanto loro richiesto entro 15 giorni dal ricevimento dopo di ché potrebbe seguire il controllo in cantiere.

Anche per il Piano rivolto ai gestori dei porti turistici, degli approdi turistici e dei punti di ormeggio della Liguria si prevede la diffusione di una scheda informativa e di autocontrollo (per la consultazione http://www.alisa.liguria.it/index.php?option=com_docman&view=docman&Itemid=594), la prima parte della quale è da restituire compilata alla Direzione regionale marittima, mentre la seconda, specifica di autocontrollo relativo a temi riguardanti la salute e sicurezza sul lavoro, è ad uso interno delle imprese quale strumento di aiuto e supporto per i soggetti incaricati all'adempimento della normativa sulla sicurezza.

Anche in questo caso a partire dal 1° luglio verrà avviata la fase di controllo da parte degli Organi di Vigilanza su un numero rappresentativo di imprese.

INFO E CONTATTI

Luana Pongiglione

tel. 019/829708-int. 214
e-mail luana.pongiglione[at]cnasavona.it

cosa ti offriamo

servizi web