News Ambiente e Sicurezza

Finalmente, dopo quattro anni e sette proroghe, da ieri è diventato obbligatorio il SISTRI per i trasportatori professionali di rifiuti pericolosi (iscritti in categoria 5 all'Albo Gestori Ambientali) e per le imprese che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti pericolosi.

Leggi tutto...

"È inopportuno riavviare un sistema di tracciabilità dei rifiuti come il Sistri, che ha già dato numerose prove di inefficienza, scarsa trasparenza ed inadeguatezza. Non riteniamo che il Sistri possa essere attuato nei tempi operativi fissati. Va, quindi, sostituto con un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti pericolosi che risponda a criteri di efficienza, trasparenza, economicità e semplicità".

Leggi tutto...

A seguito dell'avvio da parte del Ministro dell'Ambiente di un tavolo di consultazione - coordinato dal Prof. Edo Ronchi - CNA ed altre 31 Associazioni di rappresentanza hanno denunciato in maniera unanime il fallimento del SISTRI e condiviso l'opportunità di implementare la tracciabilità dei rifiuti attraverso un sistema totalmente rivisto, serio, efficiente e gestibile da parte delle imprese.

Leggi tutto...

Con il D.M. 20/03/2013 - pubblicato sulla G.U. del 19 aprile scorso - il Ministro dell'Ambiente uscente Corrado Clini ha resuscitato il Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti.

Leggi tutto...

Il c.d. "Decreto Sviluppo bis" in vigore dal 20 ottobre 2012 - anticipando il termine di un anno - ha fatto scattare dal 1° gennaio 2013 le sanzioni amministrative pecuniarie da 2.500 a 25.000 euro in caso di commercializzazione di sacchetti non conformi agli standard UE.

Leggi tutto...

cosa ti offriamo

servizi web