Trasmettiamo la sottostante nota emessa oggi dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

timthumb

“In relazione alle problematiche che si stanno verificando sul territorio in sede di controlli da parte della Polizia Stradale di veicoli circolanti con targa prova intestata a concessionari o autoriparatori si è concordata con il Ministero dell’Interno la necessità di pervenire ad un chiarimento da parte del Consiglio di Stato sulla corretta interpretazione delle norme.

In attesa, il Ministero dell’Interno ha assicurato che provvederà a impartire istruzioni ai propri Compartimenti affinché vengano considerate vigenti le disposizioni emanate da questo Ministero sull’argomento”.

Conseguentemente, sempre in data odierna il DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA - Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’ Interno ha emanato l’allegata circolare, ai propri compartimenti, che sospende ogni azione sanzionatoria nei confronti di chi opera con “Targa Prova” anche su veicoli già immatricolati ma sprovvisti di copertura assicurativa.

Il DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA - Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’ Interno, ci ha informato che per tutti coloro e imprese che sono incorsi nei giorni trascorsi in sanzioni e/o con la misura cautelare del sequestro del veicolo, finalizzata all'attuazione della sanzione accessoria della confisca, possono presentare, con procedura d’ urgenza, il ricorso ai Giudici di Pace (del luogo e/o località dove è avvenuta la contestazione) citando e allegando l’allegata circolare (che troverete allegata a fondo pagina).

 

Leggi qui: Circolare Ministero dell'Interno

cosa ti offriamo

servizi web