In tema di informazioni sugli alimenti, la segnalazione della presenza di allergeni è dettata sia da disposizioni comunitarie che da provvedimenti nazionali.


Per gli alimenti pre-confezionati, le modalità per segnalare la presenza di allergeni in etichetta sono fornite nel Reg. 1169/2011 relativo all'etichettatura degli alimenti.

Per quanto riguarda gli alimenti venduti sfusi, incartati su richiesta del cliente o somministrati, le modalità di segnalazione degli allergeni sono rimandate alle competenze sanitarie nazionali degli stati membri.

In tale ottica, il Ministero della Salute chiarisce le modalità da adottare per informare correttamente i consumatori sulla presenza di allergeni negli alimenti venduti sfusi, preincartati o somministrati.

In particolare, la segnalazione di allergeni negli alimenti venduti sfusi o somministrati coinvolge gli operatori che producono cibi pronti per il consumo all'interno di una determinata struttura come, ad esempio, il ristorante, il bar con annessa attività di ristorazione, le mense, gli ospedali, le scuole, le attività di catering.

Tali informazioni devono essere riportate in forma scritta su:
- menù
- appositi registri o cartelli
- qualsiasi altro sistema equivalente (anche tecnologico) da tenere bene in vista.

[scarica qui la nota del Ministero della Salute del 06.02.2015]

cosa ti offriamo

servizi web